Chirurgia laser dell’occhio per il glaucoma

Come viene eseguita la chirurgia laser dell’occhio per il glaucoma? Nel trattamento del glaucoma, inizialmente viene utilizzato un raggio laser per trattare le crisi acute di glaucoma. Nel glaucoma, il laser viene applicato ai passaggi di deflusso simili a filtri dell’occhio per favorire il drenaggio dei fluidi. Esistono diversi tipi di laser usati per trattare i disturbi degli occhi. Il laser utilizzato nel trattamento della miopia differisce dal laser utilizzato nel trattamento del diabete. Allo stesso modo, i laser utilizzati nelle procedure di cataratta, la riduzione dell’opacità della capsula posteriore dopo l’intervento di cataratta, la terapia retinica dei neonati pretermine e la chiusura dell’angolo acuto sono distinti. La chirurgia “Selective Laser Trabeculoplasty (SLT)” viene utilizzata per trattare il glaucoma con un laser.

Il laser utilizzato in questa terapia è il laser Q-switched FD Nd:YAG con una lunghezza d’onda di 532 nm, che è stato autorizzato dalla FDA nel 2001 ed è cresciuto in popolarità in tutto il mondo dal 2005.

trattamento della melanina del glaucoma dell'iride con chirurgia laser
trattamento della melanina del glaucoma dell’iride con chirurgia laser[/didascalia]

Chirurgia laser dell’occhio per il glaucoma sullo strato di melanina dell’iride

Quando la terapia medica non ha successo o è inefficace, possono essere utilizzate procedure laser o chirurgiche. L’obiettivo di queste terapie è preservare la visione residua del paziente piuttosto che migliorarla. Il trattamento per il tipo ad angolo stretto che si verifica durante una crisi è estremamente urgente e potrebbe essere necessario iniziare con un laser per creare un buco nel tessuto dell’iride. La chirurgia oculare con laser può essere consigliata a seconda del tipo di glaucoma. Il sistema di canali microscopici viene trattato immediatamente nel glaucoma ad angolo aperto. La terapia laser viene utilizzata per controllare la pressione intraoculare alterando il sistema canalare (trabeculoplastica). Per trattare il glaucoma ad angolo chiuso, l’iridotomia laser viene utilizzata per creare un foro nel tessuto dell’iride e regolare il flusso dell’umor acqueo attraverso il sistema canalare.

Il glaucoma rappresenta il 13,5% di tutti i casi di cecità nel mondo. È una condizione di neuropatia oculare che può portare alla perdita della visione periferica prima di causare la perdita completa della vista. Con questa condizione, le fibre del nervo ottico vengono distrutte progressivamente. La perdita della vista può essere evitata arrestandone lo sviluppo se rilevata precocemente. Il glaucoma, una delle cause della perdita della vista, è tipicamente graduale e sottile. Il ritardo nella diagnosi comporta un danno visivo irreparabile.

Trattamento del glaucoma da pressione oculare con terapia laser selettiva (SLT)

Trattamento con trabeculoplastica laser: è utilizzato per trattare il glaucoma ad angolo aperto. Ha lo scopo di aumentare l’assorbimento del fluido dirigendo un raggio laser nell’angolo della camera anteriore in cui il fluido viene assorbito. Questa operazione viene eseguita in regime ambulatoriale. In genere, la sua utilità è limitata a due o tre anni.

Con la trabeculoplastica laser selettiva, la pressione intraoculare viene ridotta correggendo il blocco nei canali che forniscono il deflusso del fluido intraoculare. Pertanto, la SLT colpisce solo le cellule pigmentate e non le cellule non pigmentate o il tessuto connettivo in questi canali. Poiché non colpisce le cellule non pigmentate e il tessuto connettivo, la ferita non guarisce. Ciò garantisce che i canali liberi rimangano aperti e non si chiudano.

Questa caratteristica distingue la SLT dalle altre procedure di laserterapia. A causa di questa caratteristica benefica, quando la trabeculoplastica laser selettiva viene eseguita su pazienti che hanno fallito la trabeculoplastica laser ad argon, più del cinquanta per cento dei pazienti vede un miglioramento.
Il principale vantaggio della trabeculoplastica laser selettiva rispetto alla terapia laser ad argon (ALT), che è stato utilizzato prima del 2000, è che non provoca danni all’angolo della camera anteriore e di conseguenza consente procedure ripetute. È una breve procedura eseguita in un ambiente ambulatoriale.

SLT (trabeculoplastica laser selettiva)

È emerso come una tecnica affidabile ed efficace per il glaucoma. Questo trattamento è considerato una rivoluzione nel trattamento della pressione oculare e viene applicato al paziente in modo semplice e confortevole. La SLT elimina la necessità di farmaci per i pazienti affetti da glaucoma e potrebbe anche non richiedere chirurgia .

  • Il paziente è privo di effetti collaterali e costi elevati dei farmaci dovuti ai farmaci per il glaucoma e non presenta tensione da gocciolamento in determinate ore.
  • Il laser SLT stimola il sistema immunitario del corpo e riduce la pressione intraoculare.
  • È il metodo laser utilizzato negli aumenti della pressione intraoculare dovuti al glaucoma ad angolo aperto.
  • offre sessioni facili, affidabili e numerose che possono durare 1-2 minuti.
  • Riduce la pressione intraoculare senza danneggiare i tessuti normali intaccando i pigmenti accumulati o presenti nel canale di drenaggio del fluido intraoculare.

Quali sono i vantaggi del metodo laser selettivo?

  1. Stimola la produzione di cellule naturali e aumenta la produzione di fluido intraoculare aprendo i canali bloccati.
  2. È selettivo. bersaglia selettivamente le cellule ricche di melanina nella rete trabecolare.
  3. Sicuro: non sono state ancora segnalate complicanze maggiori.
  4. La breve durata dell’impulso del TAS minimizza quindi il danno termico del tessuto nella rete trabecolare, eliminando la possibilità di danno termico.
  5. È riproducibile e può essere ricostruito senza causare complicazioni.

Cos’è la chirurgia laser per il glaucoma?

La trabeculoplastica laser selettiva (SLT) è una procedura laser recentemente sviluppata per abbassare la pressione intraoculare nei pazienti con glaucoma ad angolo aperto. L’energia laser a bassa dose viene fornita ai canali bloccati tramite SLT. Questo elimina le cellule contenenti pigmenti (melanina) e le fa scomparire.

Come viene somministrata la terapia laser per il glaucoma?

All’inizio della procedura, vengono utilizzate gocce anestetiche per intorpidire l’occhio del paziente. In questo modo, il paziente non avverte alcun dolore o disagio durante il trattamento. Dopo l’intorpidimento, la terapia laser viene somministrata per 40-1 minuto nella regione trabecolare, dove viene espulso il fluido intraoculare.

 

chirurgia laser trattamento glaucoma iris melanina
chirurgia laser trattamento glaucoma iris melanina

 

Cos’è un laser a diodi per la pressione oculare o il glaucoma?

Il raggio laser viene utilizzato per la prima volta nel trattamento delle crisi acute di glaucoma e per evitare che l’occhio opposto subisca un attacco di glaucoma. Nei casi di glaucoma cronico, il laser è diretto verso i canali di deflusso simili a filtri per favorire il drenaggio dei fluidi dall’occhio. Trattamento laser endoscopico per il glaucoma (ECP)—Il trattamento laser endoscopico per la tensione oculare
ECP riduce la pressione intraoculare riducendo la produzione di fluido intraoculare. Poiché i canali che consentono al fluido intraoculare di fuoriuscire dall’occhio sono ostruiti nei pazienti affetti da glaucoma, il fluido intraoculare si accumula e la pressione oculare aumenta. Il trattamento laser endoscopico, chiamato anche ECP, impedisce al corpo di produrre fluido intraoculare rimuovendo alcuni dei tessuti (corpo ciliare) che producono fluido intraoculare. Questo abbassa la pressione oculare. In realtà, l’idea di “abbassare la pressione oculare riducendo la produzione di liquido intraoculare” è piuttosto antica. Fino a poco tempo fa, a questo scopo venivano utilizzate la terapia ad alta temperatura (diatermia) e la terapia a freddo (crioterapia).

Con il trattamento del glaucoma con laser a diodi

Questo metodo, chiamato laser a diodi , viene applicato a pazienti la cui pressione oculare non può essere ridotta sufficientemente con gocce o interventi chirurgici. l’applicazione laser viene eseguita con anestesia locale. La pressione oculare viene ridotta con successo senza necessità di ricovero. Ci vogliono circa 5 minuti. Nel trattamento laser a diodi, il processo di produzione del fluido acquoso viene interrotto applicando energia al corpo ciliare, riducendo così la tensione oculare. È un metodo molto efficace per ridurre la pressione oculare.

Terapia laser per il glaucoma:

Nel trattamento del glaucoma, i pazienti che non reagiscono in modo soddisfacente alla terapia farmacologica hanno la possibilità di sottoporsi a terapia laser prima dell’intervento chirurgico. Il trattamento del glaucoma prevede l’applicazione del laser ad argon al trabecolato. Il trattamento laser può normalizzare le pressioni intraoculari non troppo elevate. Questo trattamento può ridurre la pressione oculare fino al 30%. In genere, la durata dell’impatto è compresa tra due e tre anni e diminuisce drasticamente entro cinque anni. La pressione intraoculare può quindi aumentare di nuovo. Pertanto, la laserterapia è preferibile solo per pressioni fino a 26 mmHg in pazienti che non collaborano con il trattamento farmacologico e che non possono sottoporsi a intervento chirurgico.

trattamento della melanina del glaucoma dell'iride con chirurgia laser
trattamento della melanina del glaucoma dell’iride con chirurgia laser

Inoltre, utilizziamo metodi laser nel trattamento del glaucoma dovuto a sindrome da dispersione del pigmento o nel trattamento dell’eterocromia pazienti. Per la prima volta al mondo siamo riusciti a rendere uguali i diversi colori degli occhi dei pazienti con eterocromia. Senza dubbio, i laser continueranno ad aprire nuovi orizzonti negli interventi chirurgici e nei trattamenti oculari. Possiamo facilmente affermare che continueremo a essere pionieri nei trattamenti per gli occhi con il laser.

Trattamento laser per il glaucoma

Il trattamento laser può essere applicato per molti scopi nel glaucoma. Il trattamento laser tempestivo è molto vantaggioso nella crisi acuta del glaucoma. Nel glaucoma ad angolo aperto, il numero e la frequenza delle gocce possono essere ridotti anche se il trattamento non viene interrotto praticando piccoli fori nella regione trabecolare dove è presente l’ostruzione. Oppure, come tecnica più recente, è possibile applicare un laser a bassissima energia sui canali di scarica. In questa pagina, ti diremo come viene trattato il glaucoma con metodi laser selettivi laser ecp laser-diodo.

TRATTAMENTO LASER ENDOSCOPICO DEL GLAUCOMA

L’ECP riduce la pressione sanguigna bloccando in una certa misura la produzione di fluido intraoculare.

Terapia laser endoscopica o ECP; Riduce la produzione di fluido intraoculare distruggendo parzialmente i tessuti (corpo ciliare) che è il luogo di produzione del fluido intraoculare con il laser e quindi diminuisce la tensione oculare.

Infatti, l’idea del göz di ridurre la pressione oculare diminuendo la produzione di liquido intraoculare figlio è molto antica e a questo scopo sono state utilizzate la diatermia (terapia ad alta temperatura) e la crioterapia (trattamento del freddo-congelamento) per la prima volta e recentemente il laser a diodi è stato sostituito.

nessuno di questi metodi non può ridurre la pressione occhio in modo adeguato o, al contrario, può ridurre la pressione oculare più del necessario, con conseguente riduzione degli occhi e perdita della vista.

ECP è un trattamento molto più controllato e affidabile rispetto alle tecniche tradizionali che riducono la produzione di fluidi.

Il corpo ciliare, che è l’obiettivo del nostro trattamento che produce fluido oculare, si trova dietro il tessuto “sclera”, la parte bianca dell’occhio, ed è improbabile che venga visto dalle tecniche convenzionali. Nella tecnica ECP, una telecamera endoscopica che entra nell’occhio mira a rilevare “cellule bersaglio eyen che non possono essere viste con tecniche convenzionali e a bruciarle con laser.

heterochromia laser eye color change

Che cos’è l’eterocromia?

Trattamento laser per eterocromia-cause di eterocromia L’eterocromia centrale o settoriale, a volte nota come eterocromia iridium-iridum, è una decolorazione tra gli occhi. Potrebbe essere casuale