Sindrome e trattamento dell’occhio secco

Sindrome dell’occhio secco, cause e trattamento

La sindrome dell’occhio secco o malattia della cornea colpisce il film di muco che ricopre la cornea. Si verifica quando ci sono lacrime insufficienti o quando le lacrime si dissipano troppo rapidamente. I sintomi dell’occhio secco includono bruciore, bruciore e una sensazione granulosa. Potrebbe essere necessario provare più trattamenti, ad esempio gocce e procedure chirurgiche, per trovare una soluzione che funzioni. La sindrome dell’occhio secco è prevalente tra gli individui sani. Diventa più diffuso nel tempo. Ciò può verificarsi a seguito di cambiamenti ormonali che riducono la produzione di lacrime. È possibile utilizzare alcuni trattamenti come colliri per gli occhi asciutti. La sindrome dell’occhio secco (DED) può essere temporanea o persistente.

Potresti sperimentare una secchezza transitoria degli occhi se sei in vacanza in un clima arido o se trascorri troppo tempo davanti a uno schermo. In genere, l’occhio secco temporaneo viene trattato prontamente e i risultati si osservano rapidamente. Tuttavia, i sintomi persistenti e transitori dell’occhio secco che non vengono diagnosticati possono contribuire alla DED cronica. La sindrome dell’occhio secco cronico è una condizione infiammatoria che colpisce il film acquoso e la superficie corneale. Colpisce dal 5% al ​​30% delle persone anziane. Non si sa cosa causi la secchezza oculare cronica, ma gli specialisti hanno identificato due tipi distinti: carenza lacrimale acquosa ed evaporazione.

i sintomi della sindrome dell'occhio secco causano gocce e trattamento
i sintomi dell’occhio secco causano gocce e trattamento

Cosa causa la sindrome dell’occhio secco?

  1. L’ammiccamento insufficiente si verifica quando si legge o si fissa lo schermo di un computer per lunghi periodi di tempo.
  2. Un ambiente interno asciutto.Lenti a contatto.
  3. È noto che alcuni farmaci (inclusi tranquillanti, antistaminici, alcuni farmaci cardiaci, diuretici, farmaci anticoncezionali e farmaci per l’ulcera) aumentano il rischio di difetti alla nascita.
  4. Malattie come l’artrite reumatoide, il lupus, il morbo di Graves, il diabete, la sclerodermia e la sindrome di Sjogren.
  5. Cambiamenti degli ormoni femminili dopo la menopausa e durante la gravidanza
  6. Il naturale processo di invecchiamento, in particolare la menopausa
  7. Alcuni farmaci, come gli antistaminici, hanno effetti negativi.
  8. Malattie che compromettono la capacità di piangere, artrite reumatoide e disturbi vascolari del collagene
  9. Problemi che impediscono alle palpebre di chiudersi correttamente.
  10. Invecchiamento: l’età provoca una diminuzione della produzione di lacrime.
  11. Le condizioni mediche della menopausa includono l’artrite e i farmaci, tra cui contraccettivi orali, antidepressivi, antistaminici, diuretici e beta-bloccanti.
  12. condizioni climatiche, come vento e aria secca.
  13. sostanze irritanti, inclusi fumo di tabacco, polline ed esposizione a sostanze chimiche.
  14. lesioni agli occhi, comprese ustioni.
  15. periodi prolungati di scintillio incoerente o poco frequente davanti a uno schermo
  16. chirurgia della cataratta
  17. chirurgia laser dell’occhio
  18. La meibominite, una condizione che modifica il normale film lacrimale, a volte può causare o esacerbare la sindrome dell’occhio secco.

Cos’è esattamente l’occhio secco?

La sindrome dell’occhio secco è una malattia che colpisce i tre strati di lacrime che ricoprono e proteggono la superficie dell’occhio. Hai bisogno di un film lacrimale intatto e uniforme per vedere chiaramente e comodamente. Il film lacrimale modifiche può causare sintomi spiacevoli come bruciore, irritazione, sudorazione e disturbi della vista. Le lacrime lubrificano la membrana dell’occhio e ne impediscono l’essiccazione. Ogni volta che sbatti le palpebre, un sottile strato di lacrime si sposta sulla superficie degli occhi. Il trasudamento acquoso è coperto da uno strato ancora più sottile di lipidi (composti grassi) che aiutano nella conservazione della pellicola. Tra un battito di ciglia e l’altro, il film lacrimale deve rimanere intatto per preservare il comfort e la salute degli occhi. Quando soffri della sindrome dell’occhio secco, i tuoi occhi non producono abbastanza del tipo appropriato di lacrime per mantenere il comfort. Questo può accadere se tu non generano abbastanza lacrime per mantenere idratata la superficie oculare o se le tue lacrime evaporano troppo in fretta. La secchezza risultante può causare lesioni superficiali alla cornea nel tempo.

Sintomi dell’occhio secco

  • Ti senti come se i tuoi occhi bruciassero e prurissero.
  • visione compromessa, in particolare durante la lettura
  • C’è una sensazione granulosa o granulare, come se qualcosa fosse negli occhi.
  • granulosità nell’aria
  • Sentirsi come se qualcosa fosse nei tuoi occhi
  • Prurito
  • arrossamento
  • visione sfocata
  • sensibilità luminosa
  • I filamenti di muco sono visibili dentro o intorno agli occhi. Gli occhi sono irritati o infiammati. Ciò è particolarmente vero in presenza di vento o fumo di sigaretta.
  • È scomodo portare le lenti a contatto.
  • lacrimazione

Fattori predisponenti alla sindrome dell’occhio secco

Alcuni rischi sfuggono al tuo controllo. Ad esempio, la probabilità di sviluppare occhi disidratati aumenta con l’età. Tuttavia, potresti essere in grado di gestire alcuni altri pericoli modificando il tuo stile di vita o i farmaci. I fattori di rischio includono carenza di vitamina A, problemi alle palpebre e Malattie autoimmuni. Alcuni fattori ambientali, come tempo arido, umido o ventoso, riscaldamento interno o aria condizionata, vicinanza ad alta quota al fumo e l’uso di lenti a contatto, possono influenzare la velocità di scarico lacrimale. Una produzione sufficiente di liquidi è essenziale per salute degli occhi. Il disagio oculare (come descritto sopra) è un potenziale effetto dell’occhio secco non gestito. variazioni nella visione In circostanze estreme, il danno alla parte anteriore dell’occhio (la cornea) può causare cicatrici persistenti.

Trattamento della sindrome dell’occhio secco

Sforzati di respirare più frequentemente. Usa colliri per occhi secchi, lubrificanti o unguenti (a volte chiamati “lacrime artificiali”) per lubrificare la superficie degli occhi. Posizionare contenitori di acqua evaporante intorno alla stanza per aumentare l’umidità relativa dell’aria a casa e al lavoro. Alcuni farmaci possono causare irritazione agli occhi. Consultare il proprio medico per quanto riguarda eventuali effetti avversi correlati ai farmaci. Filtri speciali possono essere inseriti nei vasi lacrimali per prevenire un’eccessiva perdita lacrimale.

In condizioni gravi, la chirurgia può essere un’opzione. ripristinare o mantenere una produzione lacrimale sufficiente. ridurre il disagio e la disidratazione. mantenere la salute degli occhi in generale. A seconda dell’origine dell’occhio secco, possono essere impiegati uno o più dei seguenti trattamenti: incorporare le lacrime, conservare le lacrime e aumentare la produzione lacrimale.

Mentre i farmaci soggetti a prescrizione medica sono generalmente necessari per i casi gravi di secchezza oculare, i casi minori possono spesso essere trattati con successo e sicurezza utilizzando colliri da banco (lacrime artificiali).

Se si verificano secchezza oculare lieve e rara, è possibile controllare la condizione utilizzando colliri da banco e risciacquando frequentemente la palpebra. I colliri artificiali sono venduti nelle farmacie. Ci sono molti tipi di questi disponibili, quindi si consiglia di chiedere consiglio al proprio medico in anticipo. Ci sono molte marche diverse disponibili, rendendo difficile scegliere quale sia il miglior collirio per te. Lavare spesso le palpebre e usare colliri da banco o altri trattamenti lubrificanti può aiutarti a gestire la secchezza oculare. Anche se i tuoi occhi non si sentono asciutti, dovresti comunque prendere regolarmente colliri se hai una malattia cronica. Pesce e semi di lino sono buone fonti di acidi grassi omega-3, che hanno dimostrato di alleviare i problemi di secchezza oculare. Omega-3 allevia l’irritazione degli occhi, provocando lacrime più abbondanti e migliori.

Quali sono i migliori colliri per gli occhi secchi?

Nel trattamento della causa alla base dell’occhio secco (infiammazione sulla superficie dell’occhio), le gocce di ciclosporina sono un trattamento a lungo termine ed efficace che aumenta la produzione di lacrime. Il paziente risponde al trattamento in circa tre settimane. Affinché questo farmaco sia efficace, deve essere assunto per un minimo di sei mesi.

Modi naturali per curare la secchezza oculare

Lavaggio delle palpebre come rimedio casalingo per la secchezza oculare. Mantenere gli occhi puliti potrebbe aiutare la produzione di lacrime… Impacco caldo. Mettere un impacco caldo sugli occhi migliora il flusso sanguigno e ti fa piangere. Mangia più cibi ricchi di acidi grassi omega-3, olio di cocco, caffeina, modifiche ambientali, occhiali protettivi e ammiccamento.

Prevenzione della secchezza oculare

  • La correzione delle condizioni ambientali è essenziale per la prevenzione e il trattamento della secchezza oculare.
  • Per creare le condizioni di vita più umide immaginabili,
  • Non posizionare l’apparecchio per capelli in prossimità degli occhi
  • Utilizzo di occhiali protettivi (per proteggersi da vento, polline, luce solare, aria condizionata e freddo),
  • Almeno due litri di acqua al giorno
  • Utilizzando occhiali da sole di qualità che prevengono le radiazioni UV
  • Includere nella dieta sostanze ricche di omega 3,
  • Astenersi dal fumare ed evitare ambienti fumatori,
  • Utilizzando occhiali antiriflesso mentre si lavora al computer e mantenendo una distanza compresa tra 50 e 60 centimetri dallo schermo.
  • Sbatte le palpebre frequentemente mentre lavora, facendo una pausa di 20 secondi ogni 20 minuti e distogliendo lo sguardo per rilassare gli occhi.
  • Riduzione del tempo di utilizzo delle lenti a contatto o passaggio a lenti a contatto usa e getta giornaliere in pazienti con secchezza oculare e uso di lenti a contatto e mantenimento delle lenti a contatto umide di lacrime.
  • Utilizzando uno shampoo o un fazzoletto per ciglia consigliato da un oftalmologo, pulisci la base delle ciglia.
  • Cambiare o interrompere i farmaci per via orale per una serie di motivi che aumentano le lamentele del paziente riguardo alla secchezza oculare.

Come funzionano le lacrime?

Cosa c’è dentro una lacrima? Sono costituiti da: Oli per la lubrificazione Acqua, per l’idratazione Muco, per una distribuzione uniforme Anticorpi e proteine ​​specializzate che scongiurano l’infezione Quando sbatti le palpebre, un sottile strato di muco copre l’occhio. Ciò mantiene la superficie dell’occhio chiara ed elegante. La membrana lacrimale è essenziale per una visione sana. Il film lacrimale ha tre strati distinti:

Una copertura oleosa Uno strato d’acqua

Un rivestimento di muco Ogni strato del film lacrimale è funzionale. Lo strato più esterno del film di scarico è oleoso. Rende pulita la superficie dello strappo e previene l’eccessiva asciugatura dello strappo. Le ghiandole di Meibomio dell’occhio sono responsabili della produzione di questo strato. Lo strato acquoso del film lacrimale si trova al centro. Comprende la maggior parte del pianto che osserviamo. Questo strato rimuove le particelle estranee dall’occhio sciacquandole via. Le ghiandole lacrimali nelle palpebre sono responsabili della produzione di questo strato.

Lo strato più interno del film piangente è composto da muco. Questo aiuta a distribuire lo strato acquoso sulla superficie dell’occhio, mantenendolo idratato. Le lacrime non aderirebbero all’occhio senza muco. La congiuntiva genera muco. Questo è il tessuto trasparente che copre la sclera dell’occhio e l’interno delle palpebre. In genere, i nostri occhi producono continuamente lacrime per mantenere l’umidità. Quando i nostri occhi sono irritati o piangiamo, producono molte lacrime. Occasionalmente, tuttavia, gli occhi non producono abbastanza lacrime o qualcosa colpisce uno o più strati del film lacrimale. Questi casi provocano occhi disidratati.

Diagnosi dell’occhio secco

Un esame della vista chiamato test di Schirmer misura la quantità di lacrime e i test di colorazione della superficie oculare misurano la qualità delle lacrime. L’occhio secco può essere spesso diagnosticato sulla base dei sintomi dell’occhio secco. Per confermare la diagnosi, gli oftalmologi utilizzano anche una serie di test, come la misurazione della produzione lacrimale, l’utilizzo di pigmenti speciali e l’analisi della composizione del film lacrimale. Questi test servono a escludere altre potenziali cause degli stessi sintomi, come la congiuntivite.

Il cambiamento del colore degli occhi con il laser causa secchezza oculare?

Con la procedura di cambiamento del colore degli occhi al laser di Lumineyes, il tuo occhio non sviluppa secchezza. Solo i colliri protettivi utilizzati dopo il processo di cambio del colore degli occhi può causare bruciore ai nostri occhi.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Newsletter

Signup our newsletter to get update information, news, insight or promotions.