Loading Image
Trattamento del glaucoma con Laser |
change your eye color with laser with best laser technology and by optalmolog
laser,eye,color,change,prices,before,after,photos,risks,best,doctor,center,istanbul,europe,america,mexico.brown,blue,green,lightening,operation,contact,lens
17196
post-template-default,single,single-post,postid-17196,single-format-standard,mkd-core-2.0,ajax_fade,page_not_loaded,,burst-ver-3.1, vertical_menu_with_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.3,vc_responsive
 

Trattamento del glaucoma con Laser

Trattamento del glaucoma con laser a diodi

Questo metodo, chiamato laser a diodi (laser a diodi), viene applicato a pazienti la cui pressione oculare non può essere ridotta sufficientemente da gocce o interventi chirurgici. l’applicazione del laser viene eseguita in anestesia locale. La pressione oculare viene ridotta con successo senza la necessità di ospedalizzazione. Ci vogliono circa 5 minuti. Nel trattamento con laser a diodi, il processo di produzione del fluido acquoso viene interrotto applicando energia al corpo ciliare, riducendo così la tensione oculare. È un metodo molto efficace per ridurre la pressione oculare.

TRATTAMENTO LASER ENDOSCOPICO DEL GLAUCOMA
L’ECP riduce la pressione sanguigna bloccando in una certa misura la produzione di liquido intraoculare.

.Laserterapia endoscopica o ECP; Riduce la produzione di liquido intraoculare distruggendo parzialmente i tessuti (corpo ciliare) che è il luogo di produzione del liquido intraoculare con il laser e quindi diminuisce la tensione oculare.

In effetti, l’idea di göz di ridurre la pressione oculare diminuendo la produzione di fluido intraoculare figlio è molto antica e per questo scopo sono state utilizzate per la prima volta la diatermia (terapia ad alta temperatura) e la crioterapia (trattamento con congelamento del freddo). , e recentemente è stato sostituito il laser a diodi.

 

uno di questi metodi non può ridurre adeguatamente la pressione oculare o, al contrario, può ridurre la pressione oculare più del necessario, con conseguente riduzione dell’occhio e perdita della vista.
L’ECP è un trattamento molto più controllato e affidabile rispetto alle tecniche tradizionali che riducono la produzione di fluidi.

Il corpo ciliare, che è l’obiettivo del nostro trattamento che produce fluido oculare, si trova dietro il tessuto “sclera”, la parte bianca dell’occhio, ed è improbabile che venga visto con le tecniche convenzionali. Nella tecnica ECP, una telecamera endoscopica che entra nell’occhio mira a rilevare “cellule bersaglio nell’occhio che non possono essere viste con tecniche convenzionali e a bruciarle con il laser.

Applicazione laser SLT (Selective Laser Trabeculoplastica)

È emerso come una tecnica affidabile ed efficace per GLOCOM. Questo trattamento è considerato una rivoluzione nel trattamento della pressione oculare e viene applicato al paziente in modo semplice e confortevole. La SLT elimina la necessità di farmaci per i pazienti con glaucoma e potrebbe anche non richiedere un intervento chirurgico.
Il paziente è privo di effetti collaterali e costi elevati dei farmaci dovuti ai farmaci per il glaucoma e non presenta tensione da gocciolamento in determinate ore.
Il laser SLT stimola il sistema immunitario del corpo e riduce la pressione intraoculare.
È il metodo laser utilizzato negli aumenti della pressione intraoculare dovuti al glaucoma ad angolo aperto.

 

Offre sessioni facili, affidabili e numerose che possono durare 1-2 minuti.
Riduce la pressione intraoculare senza danneggiare i tessuti normali intaccando i pigmenti accumulati o presenti nel canale di drenaggio del liquido intraoculare.
Quali sono i vantaggi del metodo laser selettivo?
Stimola la produzione di cellule naturali e aumenta la produzione di liquido intraoculare aprendo i canali bloccati.
È selettivo. Mira selettivamente alle cellule ricche di melanina nella rete trabecolare.
Sicuro: non sono state ancora segnalate complicazioni maggiori.
La breve durata dell’impulso del SLT riduce quindi al minimo il danno termico del tessuto nella rete trabecolare, eliminando la possibilità di danno termico.
È riproducibile e può essere ricostruito senza causare complicazioni.

cerrah
cerrah