Trattamento laser del glaucoma

Il glaucoma è una condizione oculare estremamente difficile. In genere, è di natura cronica e progressiva. Questa malattia rappresenta la seconda causa di cecità nel mondo. Si manifesta in vari modi e, se non rilevato in modo tempestivo, può causare danni gravi e irreversibili in modo sottile e silenzioso. Una lesione in grado di causare cecità In particolare, è prodotta da una pressione interna più elevata di quella che normalmente l’occhio può sopportare. La più rivoluzionaria chirurgia laser per il glaucoma è la trabeculoplastica laser selettiva (SLT), che è stata accessibile in tutto il mondo negli ultimi 20 anni, ma è ancora abbastanza sottoutilizzato. In caso di glaucoma ad angolo chiuso, per trattare il glaucoma. Può essere utilizzato in diversi modi per evitare glaucoma acuto nelle persone con glaucoma ad angolo aperto.

trattamento laser per il glaucoma
trattamento laser per il glaucoma

 

Trattamento del glaucoma mediante terapia laser

Il laser è una fonte di luce intensa e altamente focalizzata che consente lo sviluppo di tecniche terapeutiche nuove e affidabili. Approcci moderatamente efficienti e non invasivi per il controllo del glaucoma La chirurgia laser ambulatoriale viene eseguita senza necessità di ricovero. Dopo aver somministrato una goccia di anestetico, rendendo il processo indolore, il paziente si siede e si appoggia al supporto del mento (come nell’esame con lampada a fessura). Dopo aver applicato il gel sull’occhio, viene inserita una lente a contatto e viene somministrato un trattamento laser per alcuni secondi o minuti, a seconda del tipo di laser e del trattamento in corso.

In alcuni casi, il glaucoma può essere curato con successo utilizzando la terapia laser. Esistono diversi tipi di laserterapia, ognuno con le proprie indicazioni e controindicazioni. Di conseguenza, è essenziale identificare con precisione i pazienti che possono beneficiare di varie forme di trattamento. La laserterapia cerca di controllare la pressione intraoculare riducendo o eliminando la necessità di colliri che causano irritazione o evitando o rimandando un intervento chirurgico.

Trabeculoplastica laser selettiva (SLT)

Che cos’è l’SLT o Trabeculoplastica laser selettiva?

SLT, noto anche come selettivo Laser La trabeculoplastica è una tecnica semplice ma altamente efficiente per abbassare la pressione intraoculare nei pazienti con glaucoma. Glaucoma-STL è una delicata alternativa al trattamento tradizionale del glaucoma. Il tuo oculista impiega meno di cinque minuti per farlo nel suo studio.

Lo scopo della trabeculoplastica , un tipo di chirurgia laser per il glaucoma, serve a facilitare il drenaggio del fluido acquoso dall’occhio. Ciò riduce la pressione dell’occhio.

Questa procedura tratta l’angolo iridocorneale a livello delle trabecole. Utilizzando lenti angolari gonioscopiche specializzate, i punti laser dovrebbero essere focalizzati all’incrocio di trabecole pigmentate e non pigmentate . La diminuzione della pressione intraoculare (IOP) è causata dagli effetti meccanici e biologici del laser. Questo tipo di laser viene utilizzato per il trattamento di casi ad alto rischio di glaucoma primario ad angolo aperto, glaucoma pigmentario, glaucoma pseudoesfoliativo e ipertensione oculare.

Laserterapia ad angolo dell’iridocornea

Ci sono vari tipi di laser che possono essere utilizzati per questo scopo: In passato è stato utilizzato il laser ad argon (trabeculoplastica laser ad argon, ALT). Tuttavia, il laser YAG è ora il metodo di scelta (trabeculoplastica laser selettiva, SLT). Il laser YAG colpisce solo le cellule pigmentate delle trabecole, quindi non danneggia molte delle altre strutture circostanti.

chirurgia laser per il trattamento del glaucoma 

Iridotomia

L’umor acqueo è creato dal corpo ciliare e scorre attraverso il forame pupillare dalla camera posteriore (dietro l’iride) al camera anteriore dell’occhio (davanti all’iride). Attraverso le trabecole e il canale di Schlemm, entra quindi nella circolazione principale. Nel glaucoma ad angolo chiuso, l’aumento della pressione nella camera posteriore spinge l’iride in avanti, ostruendo le trabecole. L’iridotomia ha un impatto terapeutico sull’abbassamento della pressione intraoculare nei casi di glaucoma ad angolo chiuso e glaucoma acuto, nonché in alcuni casi di glaucoma misto e glaucoma facomorfo con blocco pupillare. Ai pazienti con un angolo occluso o chiuso superiore a 180 gradi può essere impedito di ottenere una chiusura d’angolo acuta oa lungo termine.

In genere, l’iridotomia laser viene eseguita perifericamente in modo che l’iride superiore possa essere nascosta dalla palpebra superiore. In alcuni casi possono essere indicate due punture supero-laterali. Occasionalmente, è possibile combinare più tipi di laser (argon o yag). La scelta di il tipo di laser è influenzato dal colore e dallo spessore dell’iride. L’iridotomia dovrebbe essere sufficientemente grande da tenere l’occhio aperto anche se l’iride si gonfia, l’epitelio pigmentato si espande o la pupilla diventa più grande.

Iridoplastica mediante laser

L’iridoplastica viene eseguita disponendo punti laser in un anello all’interno dell’iride periferica per rilevare una cicatrice superficiale che restringe lo stroma dell’iride e allarga l’angolo iridocorneale. Il vero principio è quello di aprire l’angolo circonferenziale per limitare la possibilità di chiusura dell’angolo. Questo trattamento è indicato in situazioni di plateau dell’iride, in previsione di trabeculoplastica laser in pazienti con glaucoma ad angolo chiuso, e in pazienti con glaucoma ad angolo chiuso che non reagiscono alla terapia farmacologica e non possono avere iridotomia periferica (es. per la presenza di edema corneale). D’altra parte, l’iridoplastica non è una buona idea se l’iride è piatta o se c’è molta sinechia periferica anteriore.

Il processo prevede la creazione da quattro a dieci cicatrici per quadrante principale (200–500 micron). Paziente postoperatorio, aumento temporaneo della pressione intraoculare Deve essere monitorato a fini professionali e presenta un rischio moderato di irite. In casi molto rari, questo trattamento potrebbe causare l’assottigliamento dell’iride e l’ingrandimento delle pupille.